La cultura del mare- Palermo

La Soprintendenza del Mare, ha aderito alla Settimana delle Culture promossa dal comitato “Insieme per Palermo”  per sostenere l’ambizioso progetto di Palermo  a candidarsi quale Capitale Europea della Cultura nel 2019. Per sette giorni la città  è stata un grande scenario ospitando innumerevoli eventi, con un unico filo conduttore “la cultura” quale strumento di confronto, di conoscenza, di crescita. Una città che vuole “viaggiare a testa alta”, dove i suoi colori risplendono, i suoi profumi si accentuano e i suoi suoni ritornano a non essere più rumori. La Soprintendenza del Mare all’interno del progetto che ha voluto denominare: “il mare racconta, la città ascolta” ha programmato una serie di attività , in particolare nello scenario dell’arsenale Borbonico e Palazzetto Mirto. Nella convinzione che per intendersi, conoscersi, per dialogare e per rispettarsi una delle soluzioni possibili e indispensabili sia il “sapere ascoltare” il “sapere guardare oltre”, cambiando anche e semplicemente il punto di vista,  restituendo al mare la propria voce. Il mare che chiede alla città di ascoltare, il mare che chiede alla città di non “girarle” le spalle. Il progetto “il mare racconta, la città ascolta”, nasce con la Settimana delle Culture ma rimarrà al fianco della città per sostenere insieme l’ambizioso progetto della candidatura attraverso l’organizzazione di altri eventi  che “viaggeranno” attraverso mari pacifici e porteranno i racconti di secoli di storie che non sono solo di questa città ma di quel meraviglioso “paese” che è il Mediterraneo.

 

 

 Colonna di marmo a Marzamemi.gif

La cultura del mare- Palermoultima modifica: 2013-10-07T18:41:05+00:00da benanzio
Reposta per primo quest’articolo